Documenti e Residenza in Irlanda

Per un cittadino italiano che voglia andare a vivere e a lavorare in Irlanda non serve alcun permesso di soggiorno. Ci sono però alcune pratiche burocratiche da espletare per avere alcuni documenti indispensabili per ottenere la residenza

Come per ogni altro paese dello spazio europeo, anche per lavorare in Irlanda un cittadino italiano non ha bisogno di alcun permesso di soggiorno. Però ci sono comunque alcuni documenti che è bene avere e alcune procedure da seguire per ottenere eventualmente la residenza in Irlanda.>br /> Quando si parla di residenza in Irlanda spesso si parla di domicilio: sono tanti gli italiani che, pur lavorando in Irlanda, mantengono la residenza in Italia. In realtà adesso le procedure sono un po' cambiate e mentre prima le maglie della burocrazia erano più larghe, ora entro 90 giorni dall'arrivo in Irlanda, bisogna recarsi presso l'ambasciata e provvedere all'iscrizione all'AIRE.

Perché iscriversi all'AIRE? Perché avere il domicilio in Irlanda e la residenza in Italia potrebbe comportare una serie di problemi fiscali: lavorando in Irlanda, come succede più o meno dovunque, il vostro datore di lavoro è tenuto a trattenere una percentuale della cifra della vostra busta paga per pagare le tasse in Irlanda. Nello stesso tempo, se siete ancora residenti in Italia, per lo stato italiano siete soggetti a tassazione in Italia anche sul reddito percepito in Irlanda. Questo fenomeno, chiamato doppia tassazione, è stato abolito tra alcuni stati membri dell'Unione Europea (e non solo) però il Fisco Italiano deve comunque essere avvisato ufficialmente che pagate le tasse già in Irlanda; per questo iscriversi all'AIRE e prendere la residenza nell'Isola di Smeraldo conviene.

L'AIRE non è altro che l'anagrafe degli italiani residenti all'estero e riporta i dati di quei nostri concittadini che hanno dichiarato ufficialmente di risiedere all'estero ( o di essere intenzionati a farlo) per un periodo superiore ai dodici mesi. La documentazione relativa a questi italiani deve comunque essere regolarmente tenuta dai rispettivi comuni in Italia. Oltre a questi "registri" comunali ve ne è uno nazionale istituito presso l'AIRE del Ministero dell'Interno.

Per quanto riguarda i documenti e la residenza in Irlanda noi ci limitiamo a segnalare quelli che sono indispensabili. Dunque, oltre all'iscrizione all'AIRE, un altro documento importante è un numero: stiamo parlando del PPS Number. Si tratta di un numero personale che identifica la persona in maniera univoca e che le da la possibilità di accedere a tutta una serie di servizi a cui, diversamente, non avrebbe diritto. Il PPS Number in Irlanda serve per avere tutti i servizi sociali; la tessera sanitaria; la possibilità di avere accreditato lo stipendio dal vostro datore di lavoro. Per riceve questo prezioso numerino è indispensabile avere il domicilio in Irlanda (quindi non lo si può richiedere dall'Italia) e avere un documento di identità valido. Ciò che serve per dimostrare il vostro domicilio può essere una bolletta di luce, gas o altre utenze.

Insomma è solo un numerino ma è indispensabile per vivere e lavorare in Irlanda: si tratta dunque di un numero di servizio pubblico e che serve proprio in tutte quelle transazioni che devono avvenire proprio con enti pubblici. La richiesta (con la documentazione che abbiamo indicato prima) deve essere fatta presso il più vicino ufficio del Welfare che offre assistenza in tutte le fasi della registrazione. Si tratta di un numero che, come abbiamo visto, consente a chi lo possiede, di avere tutta una serie di servizi indispensabili per vivere in Irlanda.

Nel caso abbiate dei dubbi sulla persona che vi sta chiedendo il PPS Number, potete sempre rivolgervi all'Ufficio Client Identity Services anche alla mail cis@welfare.ie; per esempio questo numero non dovrebbe essere richiesto in caso di transazioni commerciali come prova d'identità. Potrebbe invece essere richiesto da una banca nel caso, per esempio, il cliente abbia richiesto un mutuo che preveda degli sgravi fiscali sugli interessi. In quel caso la banca è autorizzata a chiedere questo numero.



(4) Commenti

Loredana
29 luglio 2017, 18:30
Buonasera VORREI sapere come si fa a acquistare una casa in Irlanda per un italiano non residente e cosa occorre sapere tipo tasse da pagare,ecc,inoltre vorrei sapere se c'è possibilità di lavoro per italiani di 59 anni.in Irlanda del sud.grazie e a chi rivolgersi
ivan
28 giugno 2017, 01:16
Buongiorno, vorrei sapere se per lavorare in Irlanda serve il passaporto, (sono Italiano)
Grazie, distinti saluti
Antonio masci
12 marzo 2017, 16:57
Salve, io vorrei andare in Irlanda per 2 mesi e poter lavorare per mantenermi a chi devo chiedere se devo chiedere l'iscrizione all'aire, ed il pps ? a chi rivolgermi a chi? Grazie. Antonio
Felice Flaviano
04 marzo 2017, 15:19
Ho una figlia che ha cambiato la residenza in irlanda e ha la patente irlandese è proprietaria di un'auto in Italia nel libretto ha come residenza quella che aveva in Italia,quali adempimenti deve fare per non incorrere in eventuali problematiche,

Scrivici se hai domande o commenti sull'Irlanda

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento